Pagine

Cerca nel blog

martedì 24 novembre 2015

L'immenso


Non voglio tornare indietro, il mio percorso è segnato da gradini d'incenso, il volto di colei è il mio specchio... sono perturbato dal constatare quotidianamente, che la mistificazione è la vita stessa nella sua implicita ricerca di senso.

Il bisogno per eccellenza è trovare il "significato": l'ottenimento di qualcosa o l'evitamento di qualcos'altro, ma il tutto è illusione meramente antropomorfica... è il Nulla l'esistenzialità suprema.


Il non competere, il non rigonfiarsi d'Io, il non antropofagicamente consumare  tutto e tutti si propone quale libera Via trascesa dai vincoli biologici progettuali, che fanno d'un uomo un monolite senza scopo e senso!


Maurizio Mazzani

giovedì 1 gennaio 2015

L'a-priori

Ogni cosa raccontata è bugia ascoltata... il film è già fatto, ce lo raccontiamo tutto ben fatto... andiamo avanti lo stesso... perché non c'e altro che se' stesso! 

Mazzani Maurizio

Amore al rovescio

Sono senza tempo.

Il cuore batte... il percorso della vita volge al finito.

Ci siamo, in un batter d'occhio compare il nudo essere. Traspare ogni forma d'amore che concepisce il limite tacito al nostro divenire. L'egoismo implicito alla sopravvivenza contorna inequivocabilmente ogni tentativo d'amore.


L'esserci è amore al rovescio dove l'essenza d'ogni essere vivente sconfina nella cruda realtà d'un mondo quale specchio d'ogni esistenza. Noi Siamo nel momento senziente l'un con l'altro confermanti... ed ecco, quindi, l'amore al rovescio dove l'altro è in noi in nome di se stessi.


Volgiamo gli occhi oltre,.. emerge l'astrazione spirituale dove la trascendenza da se stessi offre la pienezza oltre confine. L'assenza scompare... l'essenza è identità, comunichiamo con l'amore che ha trasceso la sopravvivenza stessa vincendo le leggi che ci governano... ecco, dunque, la vita sulla vita!  


Mazzani Maurizio